Quale cellulare usare con mavic 2 pro

Per poter sfruttare appieno tutte le fantastiche potenzialità offerte dal DJI Mavic 2 Pro è indispensabile utilizzare l’app dedicata DJIGO. Visita il sito droniprofessionali.org per leggere la recensione del Mavic 2 Pro.

L’applicazione, compatibile sia con iOS che con Android, è scaricabile gratuitamente da Google Play e da App Store. L’interfaccia è molto intuitiva, permette di accedere velocemente alle funzioni più gettonate. Nella vista fotocamera sono visibili tutti i parametri fondamentali da monitorare durante il volo, come il livello della batteria, lo stato del segnale gps, la modalità di volo e il rilevamento degli ostacoli. Anche tutte le modalità di volo intelligente, il Return To Home e le impostazioni fotocamera/video sono a portata di click.

Nella sezione delle impostazioni generali è possibile attivare la diretta streaming sui social network preferiti, mostrare la rotta di volo e memorizzare la mappa in background. Ci sono poi le varie funzioni avanzate per il controllo dei valori ISO e della risoluzione, e l’interessante opzione che permette di salvare i percorsi nella cache dell’app se c’è sufficiente spazio nella memoria.

Un’altra funzione notevole nell’app DJI è quella che permette di scegliere quali comandi assegnare ai due tasti che si trovano sulla parte posteriore del radiocomando. In una sezione apposita dell’app si trovano le impostazioni relative al gimbal, come il roll, il pitch, il limitedi inclinazione, la centratura della fotocamera e il Follow Pan. Infine, è possibile selezionare la modalità degli stick per quanto riguarda i joystick virtuali.

Tuttavia per un utilizzo ottimale di DJIGO con Mavic 2 Pro, alcuni smartphone sono più performanti di altri.

Due parametri fondamentali da tenere in considerazione nella scelta dello smartphone da utilizzare con il drone sono la luminosità del display (nits) e la Sunlight Contrast Ratio, ovvero il grado di visibilità del display sotto la luce diretta del sole, soprattutto d’estate, quando il sole è così abbagliante da impedire la perfetta visione del display.

Un altro fattore da valutare è la dimensione dello schermo. Tenendo sempre presente che il radiocomando può alloggiare smartphone con una lunghezza massima di 160 mm e uno spessore tra i 6.5 e gli 8.5 mm, più grande sarà lo schermo più comodo sarà l’utilizzo dei comandi, per evitare di toccare accidentalmente il tasto sbagliato. Per quanto riguarda i dispositivi Android, gli smartphone che offrono la migliore combinazione di fattori per evitare il fastidioso effetto specchio sotto la luce del sole, i modelli più indicati sono Samsung, OnePlus e Huawei. Mentre per quanto riguarda i cellulari iOS, quelli con i punteggi più favorevoli sono l’iPhone 7 e l’iPhone 7 Plus. 

Commenti

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *