Quali sono gli operatori telefonici italiani reali e virtuali

Negli ultimi anni sono stati sempre più frequenti per gli utilizzatori di smartphone i cambi di operatore telefonico. Il fatto è che i gestori telefonici, per accaparrarsi più clienti possibili, hanno messo in piedi delle strategie di marketing volte ad offrire delle tariffe sempre più vantaggiose, che hanno invogliato sempre più persone a cambiare. Inoltre sempre nell’ultimo decennio c’è stata un’impennata del numero di operatori telefonici italiani virtuali che in passato non erano ancora esistiti.

Operatori reali e virtuali: differenze

Partiamo prima di tutto col capire quali sono le differenze tra gli operatori reali e quelli virtuali. Gli operatori reali sono tutte quelle compagnie telefoniche che hanno infrastrutture collocate sul territorio italiano e con relativa licenza di banda radio per lo scambio di dati. Un operatore virtuale invece è una compagnia telefonica che non ha alcuna licenza di banda radio e si appoggia alle infrastrutture di una compagnia telefonica principale (reale), che gli permette di lavorare proprio come un operatore telefonico. Chiaramente gli operatori virtuali, non avendo strutture proprietarie, sono limitate e gli accordi stipulati con gli operatori reali tendono ad garantire per i virtuali, un servizio minorato rispetto a quello offerto dall’operatore top.

Gli operatori reali italiani

Gli operatori telefonici italiani reali sono 3, che si dividono equamente il numero di SIM attive. Infatti è di circa il 30% il totale dei numeri attivi di ogni operatore reale (fonte AGCOM; sono inglobati nel totale delle SIM anche gli operatori virtuali completamente controllati). Vodafone. Nata nel lontano 1994 (all’epoca si chiamava Omnitel), è l’operatore italiano più longevo in attività. Per parlare con l’assistenza il numero da contattare è il 190. TIM. La compagnia nata nel 1995, è un operatore telefonico italiano che si è fatto conoscere anche per la telefonia fissa (ex Telecom). Il numero da chiamare per ricevere assistenza da un operatore TIM è il 119. Wind Tre. Nata dalla fusione dei due operatori Wind (in Italia dal 1997) e Tre (nata nel 1999), è adesso uno dei tre top operatori reali italiani, con lo stesso numero di SIM attive di Vodafone e TIM. Tuttavia Wind e Tre non hanno integrato le proprie infrastrutture e lavorano ancora come due operatori telefonici separati. I numeri di assistenza sono 155 per sim Wind e 133 per sim Tre.

Gli operatori virtuali italiani

In Italia i maggiori operatori virtuali sono stati lanciati nel 2007. Ecco di seguito quali sono gli operatori telefonici italiani virtuali. Poste Mobile. Nata nel 2007, è un operatore virtuale con il maggior numero di sim attive. Si appoggia totalmente alla rete infrastrutture di Wind dal 2014 (in precedenza si appoggiava a Vodafone). Il numero da chiamare per ricevere assistenza Poste Mobile è il 160. Iliad. Compagnia francese nata nel 2016 e lanciata al pubblico nel 2018, ha già raggiunto il secondo posto tra le sim attive degli operatori virtuali. Iliad si appoggia alle infrastrutture Wind, anche se è in piedi il progetto di realizzare una propria rete sul territorio italiano. Il numero del servizio clienti è il 177. ho. Nata nel 2017, ha lanciato il servizio telefonico nel 2018, raggiungendo davvero un grande successo. Essendo l’operatore virtuale della società VEI controllata al 100% da Vodafone, fornisce la stessa copertura voce e dati ma con limitazioni in download e upload rispetto all’operatore reale. In poco tempo ha raggiunto davvero grandi numeri. Il numero per contattare un operatore ho per chiedere assistenza è 192121. Kena. E’ stata fondata nel 2017 e nello stesso anno ha lanciato i propri servizi. E’ il virtuale fondato dalla compagnia telefonica TIM, quindi usufruisce delle infrastrutture della rete reale, con delle limitazioni. Il numero dell’assistenza clienti è il 181. Altri operatori virtuali più importanti sono:

  • Fastweb (si appoggia a TIM)
  • CoopVoce (si appoggia a TIM)
  • TiscaliMobile (si appoggia a TIM)
  • Lycamobile (si appoggia a Vodafone)

Virtuale o reale: quale operatore scegliere

Dunque quale operatore è meglio scegliere? E’ meglio scegliere un operatore italiano reale oppure affidarsi ad uno virtuale? Come per la maggior parte delle cose, la risposta è dipende. Infatti la scelta dipende da ciò che si vuole. Un operatore reale è sicuramente una garanzia migliore, assistenza sempre disponibile e servizi sempre al top. Tuttavia il costo delle offerte degli operatori top è ovviamente maggiore rispetto a quelle offerte dagli operatori virtuali italiani che, offrendo servizi limitati, non possono essere concorrenti dei top ma devono necessariamente abbassare il prezzo. Probabilmente la scelta di un operatore virtuale pienamente controllato dalla compagnia top potrebbe essere la scelta giusta. Infatti in questa situazione si hanno delle coperture migliori ed un servzio alle spalle con diversi anni di esperienza.

Commenti

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *