Illuminazione wireless per l’esterno

In primavera aumenta il carico di lavoro per l’esterno casa: Tagliare il prato, annaffiare le piante, ma anche cene all’aperto e feste in piscina. Pensa a come sorprendere i tuoi ospiti con un tocco di innovazione: L’illuminazione wireless! Seguire gli spostamenti con un tocco di luce senza dover avvicinarsi alle pareti, comodamente da smartphone o con il comando della tua voce. Esatto proprio cosi, come il più diffuso comando di ricerca vocale Ok Google o Alexa, anche le luci di casa e del tuo giardino possono essere accese o spente con una parola

Le luci wifi da giardino sono il tocco di classe che possono fare la differenza se proiettate nel modo e con il colore giusto. Con l’illuminazione wireless LED, oltre ad un risparmio in bolletta rispetto ad un impianto “vecchio”, è possibile cambiare colori, intensità e direzione del fascio luminoso con il comando vocale o con un semplice tocco sullo schermo del tuo smartphone.

Stiamo parlando di un impianto di illuminazione domotico. Ma cosa è la domotica? Il termine deriva da due parole Domo-tica, Domum (casa) e Informatica – tica. È quindi l’informatizzazione della casa. Questo processo di informatizzazione e automazione della casa è iniziato praticamente, contemporaneamente alla scoperta dell’energia elettrica. Perché? Perché prima bisognava adoperarsi per fornire “luce” alle proprie abitazioni, successivamente all’installazione dell’impianto di illuminazione è bastato un click per accendere una lampadina. Oggi siamo in grado di fare molte cose molto più interessanti e utili per rendere la nostra vita comoda e sicura.

La casa domotica viene definita “intelligente”. Esatto proprio cosi, la casa ci aiuta a e ci aiuterà in futuro anche nel prendere decisioni su come gestirla al meglio. Oggi con un semplice “crepuscolare intelligente” può inviare automaticamente un input di accensione o spegnimento delle luci interne e esterne alla casa, regolarne l’intensità e il colore. Tutto ciò che avviene e viene gestito dal cervello della casa può essere monitorato dal tuo smartphone ed è possibile correggere eventuali anomalie o semplicemente stabilire che in quel momento non c’è bisogno di quella azione specifica.

L’illuminazione come deterrente per i ladri. Quante volte lasciamo luci, tv o altro accese per simulare la nostra presenza in casa? Bene, oggi con l’illuminazione domotica è possibile creare i così detti “scenari” e stabilire dove, come e quando far accendere quella specifica lampadina o apparecchio collegato all’impianto domotico. Cosi, tv accesa in salone fino alle 22 poi tutti a nanna e accensione delle luci per 15 minuti in camera da letto e bagno. Luce soffusa fino alle 23.30 e poi tutto spento! Cosa ve ne pare?

Commenti

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *