Come scegliere lo smartphone dual sim adatto a te

Solitamente chi è alla ricerca di un Dual Sim sa già bene qual è lo scopo di questi smartphone.

Tra le motivazioni più comuni riscontriamo la necessità di un divorzio netto tra la vita professionale e quella privata.

Quante volte vi è capitato di essere in vacanza, fuori servizio, nei tra svago e relax e da da da dan il telefono squilla, è il capo. Lasciarlo a casa? Solitamente non è una buona idea disfarsi del proprio telefono per staccare la spina dalla burocrazia quotidiana. Vuol dire sottrarsi ad una serie di esigenze che lo smartphone è abituato a risolvere con un semplice click. Occorre una soluzione meno drastica e altrettanto semplice.

Grazie agli smartphone dual sim, si ha la possibilità di tenere in tasca un solo telefono e due numeri, due piani tariffari differenti, reperibilità costante e più facilmente gestibile.

Sul mercato esistono numerose tipologie di tale comodità. Per scegliere il miglior smartphone dual sim abbiamo per voi qualche consiglio utile.

Innanzitutto, tra i più comuni sistemi dual sim, ritroviamo il DSDS. Rende irraggiungibile un numero quando l’altro è occupato in una chiamata. Sarà necessaria una scelta prioritaria tra le due sim. Ha un costo inferiore rispetto ad altri dispositivi. Utile a chi non ha la stretta esigenza di avere entrambi i numeri sempre attivi, ma semplicemente la comodità di non tenere in tasca o in borsa l’ingombro di due telefoni.

Il suo competitor per eccellenza è il DSFA (Full Active). Rende magicamente attive le sim contemporaneamente. Quando una delle due è occupata in una chiamata, potrete mettere in attesa la persona con cui parlate per rispondere al secondo numero.

Utile per le menti multitasking o per chi occupa un ruolo importante e di priorità assoluta sul posto di lavoro, e quindi non può lasciare che tempo ed impegni personali, lo rendano irreperibile. Ha ovviamente un costo superiore rispetto al DSDS e sono pochi gli smartphone ad esserne muniti.

Quindi occhio alle specifiche tecniche. La sola etichetta “Dual SIM” non è spesso sufficiente a compensare le richieste di un simile acquisto.

Se navigate tanto sul web vi potreste accorgere delle differenze. Non che internet faccia preferenze in base alla simpatia dei numeri. Purtroppo le slot per le Sim, in alcuni dispositivi, non sono identiche. Potrebbero non risultare entrambe 3G/LTE. Quindi un numero navigherà in 2G e solo l’altro potrà correre spensierato tra le pagine del browser in 3G o 4G. Questo accade perché molti telefoni dispongono la doppia slot compatibile con la microSD per l’espansione dei GB di memori e non per una SIM nello specifico.

Alcuni smartphone hanno risolto il problema con uno switch delle sim in atto di connessione internet. Quindi pur avendo inserito la Sim nel 2G, quando navigheremo, in automatico acquisirà il turbo 4G della slot di fianco, senza spostare concretamente la sim.

Nessun altro termine tecnico da definire. Dettate le differenze, tutto il resto è come lo immaginate, quindi scegliete il modello smartphone che più vi piace e sentitevi liberi di godere dei piaceri della vita tenendo in tasca quel che è giusto stia lì, anche se per pochi attimi.

Dimenticavo: se vuoi scoprire come scegliere al meglio i tuoi prossimi acquisti visita subito Recensior.com!

Commenti

* Copy This Password *

* Type Or Paste Password Here *